ICE–Agenzia ha il piacere di informarvi che, in collaborazione con il Centro Nacional de Prevenciòn de Desastres (CENAPRED) messicano, organizzerà un seminario dedicato alla promozione delle tecnologie e prodotti italiani in settori innovativi, in particolare quelli correlati alla prevenzione del rischio e alla mitigazione degli effetti derivanti da disastri naturali. 

L’evento rappresenta una prima iniziativa che, oltre ad essere una vetrina d’eccellenza per le aziende e le tecnologie italiane, è volta a rafforzare azioni di partenariato nel settore, puntando a raggruppare la comunità industriale del comparto e i rappresentanti governativi locali per un confronto e scambio di esperienze in materia, avendo tra gli obiettivi l’individuazione di ‘interventi/tecnologia’ in grado di risolvere specifiche problematiche nei diversi settori di intervento.
 
Alla luce dei recenti terremoti che hanno devastato il territorio messicano, l’impatto sull'edilizia residenziale, sulle infrastrutture e sul patrimonio storico è stato significativo: gli sforzi che il Governo messicano dovrà affrontare nel breve e medio periodo sono ingenti.

In questo contesto le tecnologie applicate alla prevenzione dei rischi sismici e alle soluzioni abitative legate alla ricostruzione possono determinare ricadute economiche e tecnologiche interessanti sia per il mercato locale sia per il tessuto aziendale italiano; entrambe queste realtà potranno inoltre verificare e/o avviare possibili forme di partenariato industriale.

Si tratta quindi di un evento che permetterà l’incontro sia con i responsabili della protezione civile dei diversi Stati federati messicani, le autorità federali preposte alla gestione delle emergenze, i responsabili dei processi di ricostruzione - quali ‘decision makers’ che operano nell'ambito degli interventi di prevenzione, mitigazione e ricostruzione del territorio messicano - nonché aziende locali di settore già coinvolte in diversi progetti.

Durante il seminario verranno altresì presentati ‘casi di successo’ sia in termini di ricerca che di intervento tecnologico.

Le aree d’intervento di maggior interesse si concentrano nei seguenti ambiti:

  • Diagnostica strumentale per la verifica della vulnerabilità del patrimonio edilizio, infrastrutturale e storico;
  • Tecniche e metodologie di intervento per la riparazione, consolidamento e miglioramento degli edifici; tecnologie di diagnostica e costruzione di soluzioni antisismiche;
  • Pratica della Conservazione Programmata e Preventiva: valutazione del rischio sismico e monitoraggio del territorio;
  • Costruzioni anti sismiche e tecniche di ricostruzione;
  • Soluzioni tecnologiche per attività di comunicazione di emergenza;
  • Sistemi di allerta sismica preventiva;
  • Rifugi e soluzioni abitative di emergenza;
  • Tecnologia di monitoraggio radar, aereo e satellitare;
  • Modelli operativi e tecnologia utilizzati per la gestione delle emergenze (logistiche, sanitarie, etc.).

La partecipazione all'evento è gratuita.  Le spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti.

L’iscrizione deve avvenire entro e non oltre il 30 settembre 2018.


Ċ
Pierluigi Gentile,
28 ago 2018, 05:15